11 apr 2012

BioDetersivo per lavastoviglie

occorrente
3 limoni bio
200 g sale fino
200 ml aceto bianco
400 ml acqua del rubinetto

Spremi i limoni e versa il succo nel contenitore del mixer.
Taglia le zesta dalle bucce (solo la parte gialla per intenderci) a pezzetti e incorporali nel mixer.
Aggiungi il sale e trita il tutto.
In un pentolino versa l'acqua, l'aceto e il preparato del mixer. Porta a bollore e mantieni la bollitura per 15 minuti a fuoco lento, mescolando ogni tanto.
Fa raffredare e filtra con un panno in cotone e un imbuto!
Il detersivo può essere usato in lavastoviglie e per il lavaggio dei piatti a mano. Metti a parte la pappetta che rimane nel panno durante la filtrazione e usala per i tegami più incostrati pucciandoci direttamente la spugna :D

Gratin di Radicchio Rosso

avevo un radicchio rosso e mi sono inventata questa ricetta!
il radicchio rosso è amaro e non apprezzato da tutti, io e mia mamma abbiamo gradito questa versione di gratin :)

INGREDIENTI
1 radicchio
1 pugno di pangrattato
prezzemolo
aglio
olio EVO
sale
peperoncino

Lava il radicchio e taglialo a fette di circa 2-3 cm.
Condisci il pangrattato con sale, peperoncino, trito di prezzemolo e aglio (quantità a piacere, a seconda dei gusti). Infine aggiungi una quantità d'olio tale da saturare il pane, rendendolo imbevuto d'olio ma senza che ne rimanga sul fondo del contenitore. Consiglio di aggiungere poco olio alla volta, mescolando con una forchetta mano a mano.
Metti in una padella il radicchio tagliato e il pane condito cosparso. Cuoci a fuoco medio-basso con il coperchio, spadellando per far insaporire bene il radicchio.
10 minuti e il vostro contorno è pronto!
Consiglio di accompagnare questo contorno a pietanze saporite
buon appetito!

10 apr 2012

Regali di natale

Finalmente arriva Natale! Il primo Natale da vegetariana. Mi son detta: ma ce la farò a restistere alla tentazione di un piatto di cappelletti in brodo? A casa mia c'è questa tradizione culinaria sia a Natale che a Pasqua...beh ho deciso di cucinarmi i cappelletti vegetariani, cioè ripieni solo di formaggio e cotti nel brodo vegetale! la mia famiglia era un pò perplessa, io contenta ;)
Sotto l'albero ho trovato tanti regali ma i preferiti son stati 3 libri

questi me li ha regalati Luca, il mio ragazzo, tutt'altro che veg . E' stata una sorpresa enorme ricevere questi libri dal mio ragazzo, lui è molto "distante mentalmente" dal pensiero veg, ma in modo strano...vi racconterò!!!


questo invece è il regalo dei miei cognati Stella e Patrick (vegani loro :))



04 apr 2012

Cosa voglio nel mio piatto???

I primi giorni da vegetariana è stata dura, dovevo presentare un nuovo biglietto da visita di me stessa a tutte le persone che già mi conoscevano. Andavo a tavola con persone che si cibavano spesso di carne e pesce, io dovevo prepararmi quasi sempre qualcosa di alternativo. Avevo probabilmente paura di non riuscire a rinunciare al pollo nel mio piatto, di provare "gola" quando sentivo l'odore di carne/pesce...penso sia normale questo passaggio, ma io ero avantaggiata perchè era già da un pò che mi privavo di affettati e carni rosse e non mi aveva dato particolari difficoltà!
Ho scoperto nell'arco di 2 settimane al massimo, che in realtà io non mi stavo assolutamente privando di nulla, la mia testa non voleva più cibarsi di carne morta!!!
 La mia non è stata una rinuncia, ma una scelta. Quando parlo della mia alimentazione ci tengo sempre a sottolinearlo!!!

03 apr 2012

BIOdetersivo per lavatrice

ricettina rubata a lareginadelsapone!da un'occhiata al suo blog perchè è fantastico e creativo :)
uso personalmente questo ecodetersivo.
tempo di preparazione: 15 minuti + tempo di raffreddamento

- 3 panetti di sapone alga (1200 g)
- 600 ml di acqua del rubinetto

Taglia a fette di circa 2 cm l'una il sapone e mettilo in una pentola.
Aggiungi l'acqua e metti sul fornello a fuoco lento. Non portare a bollore, fa sciogliere il sapone e spegni il gas. Fa raffreddare e versa dentro un contenitore riciclato di detersivo.

OnniV@Le VS VegV@Le



       VS






Sono stata onnivora per più di 30 anni e mai avrei pensato di cambiare la mia alimentazione, un pò per ignoranza, un pò per il gusto di mangiare carne, un pò per la cultura che ci rende più difficile questo cammino...
IGNORANZA perchè intorno a noi sentiamo dire che mangiar carne fa bene, perchè i medici non dicono praticamente mai di smettere di mangiar le proteine animali (o comunque di diminuirne il consumo), perchè noi comuni mortali non sappiamo come vengono allevati e mattati gli animali nei grandi allevamenti industriali.
Il mio cammino verso il vegetarismo iniziò a settembre 2011, quando lessi un blog dedicato all'alimentazione vegana tendenzialmente crudista. Per me fu come aprire il libro di una disciplina sconosciuta, non avevo elementi per replicare poichè ciò che c'era scritto era al di fuori delle mie conoscenze. Mi misi a ridere, pensai che l'autore del blog fosse probabilmente un pò "flippato" perchè non avevo mai sentito parlare di alimentazione crudista, non era nè un medico nè un nutrizionista.
Nelle settimane seguenti pensai molto a ciò che avevo letto e addirittura tornai a spulciare quel blog più di una volta per leggere altri articoli.
Dopo poco tempo, era solo metà ottobre, smisi di mangiare gli insaccati e le carni rosse. Ho sempre preferito carni bianche e pensai che per iniziare a smettere di mangiar carne era necessaria una diminuzione graduale. E come mai volevo smettere di cibarmi di carne? La risposta è semplice, mi dissi: NON VOGLIO ALIMENTARMI CON CARNE NUTRITA DI ANTIBIOTICI E ORMONI. Da parecchi anni ero in cura con ansiolitico, a causa dei miei attacchi di panico, e facendo molta fatica ad accettare di dover mangiare sti farmaci, mi son detta che era ancora peggio mangiare antibiotici e ormoni presenti nelle carni. Un grandissimo aiuto mi fu dato indirettamente da mia cognata, vegetariana da 15 anni e vegana da quasi 1 anno. Lei per me era l'esempio di come si può assolutamente vivere senza mangiar carne e star bene. Ha vissuto una gravidanza da vegetariana e una da vegana, esami sempre perfetti...con la buona volontà potevo cambiare anche io la mia alimentazione.
Passò poco tempo e mi resi conto che mangiar solo carni bianche non era la soluzione al problema, perchè quando ero a pranzo da amici non rifiutavo carni rosse, del resto poco cambiava...volevo diventare vegetariana! Sembrava facile, ma tra il dire e il fare c'era...LA FAMIGLIA! Sono cresciuta e vivo tutt'ora in campagna, dove uccidere animali e mangiarli è all'ordine del giorno, dove si sa che la carne "fa bene"...insomma mi trovai in difficoltà nel dirlo ai miei genitori. Soprattutto mia mamma con la quale ho un rapporto di odio/amore.
Poi lessi su FB che c'era una cena vegana a 30 km da casa, era organizzata da un gruppo animalista, chiesi a mia cognata se le andava di partecipare, lei ovviamente accettò! Insieme a noi e ai nostri compagni invitammo anche altre due coppie di amici, completamente onnivori! Quella sera mi sembrava di stare in mezzo ad una setta, gli onnivori che erano al tavolo con me non risparmiavano commenti, io non mi sentivo nè OnniV@LeVegV@Le, mi trovai a lottare con la mia coscenza. E proprio il giorno dopo, era il 3 dicembre 2011, decisi di togliere carne e pesce dalla mia dieta.
ERO DIVENTATA VEGETARIANA!!!

01 apr 2012

Risotto di zucchine

Risotto di zucchine
per 2 persone:
  • 2 zucchine tonde
  • 100 g riso arborio
  • porro
  • olio EVO
  • sale, pepe
  • brodo di verdura
Taglia 3-4 anelli di porro e rosola in padella con olio EVO e un goccino di vino bianco.
Svuota le zucchine con un cucchiaino e aggiungi la polpa di zucchina al porro. Aggiusta con sale e pepe e fai cuocere per 15 minuti circa.
In una pentola porta a bollore dell'acqua, aggiungi il sale e immergi i "contenitori di zucchina". Fa bollire per 15 minuti. Scolale (facendo atenzione a non rompere le zucchine) e passale in forno ventilato, preriscaldato a 200°C per 15-20 minuti, controllando che non si brucino.
Aggiungi il riso alla polpa di zucchina e cuoci aggiungendo del brodo vegetale.
Impiattare mettendo il riso all'interno della zucchina contenitore.
E' tutto mangiabile :)
                                      buon appetito

P.S. io ho aggiunto della salsa fredda di pomodoro sopra il risotto come si vede dall'immagine.

per la salsa:
  • 3 cucchiai olio EVO
  • 1 bicchiere di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1/3 di carota
  • 1/4 di gambo di sedano
  • 1 pizzico di origano
  • 2 pizzichi di peperoncino in polvere
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • sale
frulla tutto insieme col mixer a immersione